Tutto sul Ciclismo

Tutto sul Ciclismo

20 Dicembre 2019 Off Di Redazione

La bicicletta è più di un mezzo di trasporto, è una passione! Condividila con noi e scopri di più su una delle invenzioni più ingegnose della storia!

 

La bicicletta è il mezzo di locomozione più diffuso al mondo. Consente di spostarsi rapidamente e con facilità per ambienti urbani e di campagna. Storicamente risulta il mezzo più economico e affidabile all’interno di città e paesi. l’idea originale di bici venne progettata nientemeno che da Leonardo da Vinci, ma venne davvero realizzato il primo modello solo tre secoli dopo, nel 1791.

Tutto sulla bici da corsa:

Manubrio bici

Il manubrio è il componente della bici che ci consente di controllare la direzione del mezzo. Il manubrio è strutturato e concepito per permettere una corretta postura sulla bici. È rivestito con manopole o nastri di vari materiali, come gomma per permettere una presa salda e la larghezza viene proporzionata in base al ciclista.

Casco del ciclista

Il casco è composto nella parte più esterna dal guscio (spesso in policarbonato) e una struttura sottostante di polistirene. Vengono costruiti per assorbire gli urti deformandosi e così proteggere il ciclista da traumi o ferite alla testa. I caschi di nuova generazione sono superleggeri per non intralciare il ciclista.

Telaio della bici

Il telaio di una bici è un invenzione che sta attraversando continui perfezionamenti da secoli ormai. La struttura principale mantiene la stessa forma da ormai 150 anni e si può dire che ha ormai raggiunto la perfezione. La struttura a diamante è in grado di sostenere l’intera bicicletta e la persona senza alcuna difficoltà. In base alla necessità delle piccole modifiche possono massimizzare le prestazioni per ogni uso particolare.

Vedi Anche:  Orari Sii Servizio Idrico Integrato società consortile Terni

Ruote per bici

Le ruote sono il dettaglio più trascurato dagli appassionati, ma nessuna parte in una bici è meno importante delle altre. I componenti fondamentali per le ruote da bici sono: i cerchi, gli pneumatici e le camere d’aria. Tutte e tre queste parti contribuiscono all’esperienza ciclistica in maniera determinante e devono quindi essere resistenti agli urti, alla corrosione, alle vibrazioni e alle tensioni interne.

Manutenzione bici

Sul web puoi sapere tutto sul ciclismo incluse info sulla manutenzione della bcii. tutto Tutto ciclismo web! La manutenzione ordinaria andrebbe fatta una volta l’anno se si usa la bici frequentemente. Fortunatamente è abbastanza facile e può benissimo essere affrontata in casa, se si ha un po’ di manualità. Come ogni strumento anche la bicicletta tende a usurarsi, quindi di volta in volta, vale la pena sostituirne alcune parti come i copertoni o i freni assieme ai cavi di comando e le guaine. Prima di tutto però, per una manutenzione bici fatta bene, è necessaria una bella pulizia.

Basta questa operazione per avere una chiara idea della situazione. Pulendo una bicicletta infatti se ne osservano con attenzione tutti i dettagli. Come quando togliendo la catena si capisce se il movimento è fluido o ha qualche problema. Stesso dicasi per lo sterzo o la sella quando li si smonta e li si rimonta. Ogni piccolo problema può essere affrontato in questa fase.

 

Il resto solitamente lo si lascia al meccanico, che dispone degli attrezzi specifici per agire sulla bici in maniera sicura e accurata. La revisione di un movimento centrale richiede chiavi particolari ed è bene che sia fatto da un esperto che saprà cosa sostituire in caso di necessità. Il meccanico potrà fate anche un controllo generale e sarà in grado di informarvi se qualcosa necessita di una sostituzione.

Vedi Anche:  Chi si Occupa della Disinfestazione Cimici da Letto a Napoli?

Tutto ciclismo: scarpe da bici

Le scarpe da bici sono delle calzature in grado di agganciarsi coi pedali, formando un tutt’uno tra uomo e bici. Apparentemente scomode, in realtà risultano fondamentali per risparmiare energia su lunghi tragitti. Concentrano la forza sul fulcro dei pedali e impediscono così le cause più comuni del mal di piedi. Ne esistono diversi tipi in base al tipo di ciclismo che si vuole affrontare. I due elementi presi principalmente in considerazione per le calzature da ciclismo sono la suola e la tacchetta dello sgancio rapido.

La suola è composta di materiale plastico poco flessibile, medio/duro. Questo per evitare la dispersione dell’energia impressa nelle calzature da ciclismo e concentrare maggiormente l’incisività della pedalata. Sono l’appoggio del ciclista.

La tacchetta è in materiale plastico rigido oppure in metallo. Sono la parte applicata alla suola che permette l’ “aggancio” al pedale. Ciò avviene automaticamente premendo le calzature da ciclismo sull’apposito ancoraggio del pedale e si sgancia con una semplice torsione. In genere l’ancoraggio è regolabile per adattarsi al ciclista. Quando il fulcro è ancorato al pedale la forza viene usata in maniera più efficiente e la pedalata diviene più rotonda e facile da sostenere.

Le calzature da ciclismo devono essere scelte accuratamente in base alla necessità.

Vernicatura teali

l’unica difesa per il telaio è la copertura di vernice che funge da barriera per ruggine, usura e graffi. Ma anche la migliore verniciatura telai prima o poi va rinnovata e in quel caso è meglio sapere come fare. Il tutto si suddivide in due fasi: la sabbiatura e la verniciatura.

La sabbiatura è un processo di pulitura di tutti i residui di vernice, detriti e sporcizia per renderlo pronto a essere nuovamente lavorato, zincato e dipinto. Consiste nello spruzzare a pressione della polvere abrasiva (di solito sabbia) ad alta velocità in ogni anfratto del telaio, rimuovendo così ogni elemento superfluo.

Vedi Anche:  Pulizie Domestiche Roma

La verniciatura è la copertura accurata con vernici a polvere, a liquido o entrambe di tutto il telaio. Per prima cosa bisogna smontare il telaio e passare gli alesatori e le frese sul filetto del movimento centrale per spianare le facce della scatola del movimento. A quel punto si sabbia il telaio attraverso l’apposita macchina, cosi facendo la superficie esterna diverrà porosa e pronta alla verniciatura. La prima mano è una passata con la vernice di smalto epossidico per evitare ruggine. La seconda mano è il colore voluto, ottenibile tramite verniciatura ad acqua.

Speriamo che questo articolo possa esservi stato utile e possiate sapere tutto sul ciclismo e sul corretto equipaggiamento del ciclista.