Emergenza Coronavirus: sanificazione e disinfezione obbligatoria nei locali

Emergenza Coronavirus: sanificazione e disinfezione obbligatoria nei locali

9 Marzo 2020 Off Di Redazione

La sanificazione e disinfezione nei locali è fondamentale per mantenere un elevato standard di igiene e proteggere la salute delle persone. Ora, con l’emergenza Coronavirus per contenere i contagi, gli interventi di sanificazione bagni e disinfezione ambientale sono diventati obbligatori per tutti i locali pubblici. Scuole, ospedali, sale pubbliche, palestre, alberghi, servizi igienici, bar e ristoranti sono solo alcuni degli ambienti interessati dalla nuova normativa. Gli interventi vanno eseguiti nel modo più corretto possibile, per questo occorre affidarsi solo ad aziende specializzate in servizi di sanificazione e disinfezione ambientale. Facciamo un po’ di chiarezza sui termini, perché pulizia, sanificazione e disinfezione non sono affatto sinonimi. La pulizia è il primo step da effettuare, è un’operazione preliminare semplice, ma indispensabile per passare alle fasi successive.

Sanificazione e disinfezione cosa sono e come si eseguono

La disinfezione è un intervento specializzato che serve ad eliminare batteri, funghi, virus ad altri agenti patogeni dai locali. È un’operazione delicata che si effettua con detergenti e disinfettanti chimici, con o senza la formula del risciacquo. Si esegue per eliminare la carica batterica, rendere inattivi i virus e ridurre il rischio di contagio. Rivolgendosi ad un azienda specializzata si avrà la sicurezza di un servizio eseguito da personale esperto e qualificato, in grado di rilasciare all’esercizio pubblico la relativa certificazione e documentazione. La disinfezione è obbligatoria per tutti gli ambienti con un elevato passaggio di persone, dove si preparano cibi o dove potrebbero esserci fluidi contaminati, come gli ospedali o i laboratori medici.

sanificazione e igienizzazione

La fase successiva alla disinfezione è la sanificazione dei locali. È un intervento accurato che mira, non solo a distruggere tutti i microorganismi patogeni presenti sulle superfici, ma anche a rendere l’ambiente salubre e sicuro. Con la sanificazione si agisce anche sul controllo della temperatura del locale, sulla composizione dell’aria e si ristabilisce un livello corretto di umidità e ventilazione. Anche questo servizio deve essere eseguito da un team specializzato e professionale. I metodi più comuni utilizzati per la sanificazione obbligatoria dei locali sono la nebulizzazione ambientale, dispositivi di aerosol immettono nell’aria un fluido secco che non danneggia le superfici. Ci sono poi i trattamenti all’ozono, un potente antiossidante in grado di distruggere il 99,99% di batteri e virus in soli 15 minuti. La sanificazione può essere effettuata anche con la sterilizzazione dell’ambiente con luce UVC e tramite la produzione di nebbie fredde. Tutti gli interventi devono essere realizzati da aziende certificate come disinfestazioni Roma per essere efficaci e sicuri per l’uomo ed eventuali animali domestici. In più, un intervento adeguato eviterà la reinfestazione delle superfici e la ricontaminazione dei locali.

Vedi Anche:  Acquisto prima casa: guida 2019 di Eurekasa agenzie immobiliari