Come Trovare un Nido di Scarafaggi?

Come Trovare un Nido di Scarafaggi?

14 Maggio 2021 Off Di Redazione

Se hai mai sentito o letto qualcosa riguardo gli scarafaggi saprai certamente della rapidità di riproduzione e diffusione che li caratterizza, specialmente all’interno di ambienti protetti come le abitazioni private. Quando le blatte e gli scarafaggi decidono di stanziarsi in una casa infatti è praticamente impossibile che la lascino “di loro volontà” e sarà anche difficile eliminarli, a causa della loro capacità di sviluppare resistenza ai prodotti chimici della disinfestazione.

In questa breve guida scopriremo insieme:

  • Come riconoscere i nidi di scarafaggi
  • Come localizzare il nido di scarafaggi
  • Come sbarazzarsi di un nido di scarafaggi

1. Che Aspetto ha un Nido di Scarafaggi?

I “nidi di scarafaggi” non rispecchiano l’immaginario comune dei nidi, come ad esempio quelli degli uccelli formati da foglie e ramoscelli, oppure quelli di topi e ratti formati da terra e detriti vari; il nido di blatta infatti non è formato da materiali raccolti dalla specie, bensì è solo un luogo nascosto, caldo, umido, molto buio e possibilmente vicino ad una fonte di acqua o di cibo.

All’interno di questi anfratti bui ed umidi, gergalmente definiti nidi di blatta, vi si nascondono vere e proprie colonie: il nido infatti è solamente il punto più caldo in cui la colonia è principalmente concentrata. Qui gli scarafaggi depongono le loro ooteche piene di uova e rimangono nascosti durante le ore diurne, data la loro natura lucifuga.

E’ infatti possibile avvistare le blatte che corrono in bagno, o in cucina ad esempio, solamente di notte.

Riuscire a localizzare il nido di scarafaggi significa imbattersi in dozzine e dozzine di esemplari di ogni genere, come adulti, blatte che depongono, scarafaggi piccoli, ecc. Quando l’infestazione è già in corso da un po’ potrai localizzare molti escrementi in giro oppure intere ooteche. E’ dunque importante prestare una particolare attenzione alla presenza di feci degli scarafaggi, che ad occhi poco esperti possono addirittura sembrare briciole di fondi di caffè o pepe nero.

Gli escrementi si trovano nelle aree di maggiore attività: potresti persino trovarli all’interno degli elettrodomestici da cucina.

Ogni ooteca rinvenuta potrebbe contenere un massimo di 40 piccoli scarafaggi; un “nido” di scarafaggi contiene anche cadaveri di altre blatte e le mute delle ninfe che perdono i loro esoscheletri circa 6 volte prima che siano completamente cresciute.

Vedi Anche:  Fondi Europei per giovani imprenditori 2012

Se l’infestazione è di grande entità potrebbero esserci anche centinaia di mute in giro per la casa e potresti persino vedere alcune ninfe e scambiarle per insetti completamente differenti. Le ninfe sono biancastre subito dopo la muta, durante la fase di sviluppo dei loro nuovi esoscheletri.

Se la presenza di scarafaggi continua a crescere, potresti vedere sempre più adulti allo scoperto e potrebbe aumentare il forte odore di muffa che la specie emana. Questo odore pungente non può essere ignorato ed è tra i primi segnali di un’infestazione.

Suggerimento: se sei su questa guida perché hai individuato uno scarafaggio in casa tua, ti aiuteremo ad identificare e conoscere tutti i tipi di blatte esistenti.

2. Come Localizzare un Nido di Blatte

Per localizzare il punto esatto in cui hanno deciso di nascondersi gli scarafaggi dovrai iniziare a pensare come loro e partire ad ispezionare ogni angolo nascosto di locali come cucina e bagno, in primis, vicino a fonti d’acqua come lavabi, nei pressi di fonti di calore come il retro di mobili ed elettrodomestici e nelle vicinanze di fonti di cibo, come ad esempio le credenze o le dispense. Controlla con attenzione anche gli armadi ed i mobili come le librerie.

3. Come Sbarazzarsi di un Nido di Scarafaggi

Per eliminare l’annidamento di blatte sarà necessario far procedere dei professionisti con una combinazione di esche, pesticidi e trappole.
Ricorda che per ogni tipo di blatta ci sono prodotti chimici che funzionano ed altri che invece risultano essere totalmente inefficaci.
Proprio per questa ragione viene sconsigliato un approccio approssimativo con metodi fai da te, che nella maggior parte dei casi non risolve in alcun modo l’emergenza blatte, arrivando in alcuni casi addirittura a peggiorarla.
Tra i metodi più utilizzati da ditte specializzate ci sono:

  • le trappole gel
  • le esche
Vedi Anche:  Rataweb: il prestito online di Agos

Ti è stata utile questa guida?